Laboratori culturali: la Città dei Cittadini

Che cos’è
La città dei cittadini (www.lacittadeicittadini.org) è un laboratorio nazionale sulla cultura della cittadinanza democratica nato per promuove il sapere e la consapevolezza del bene pubblico, affrontando la tematica della cittadinanza democratica da più punti di vista (comunicativo, sociologico, politologico, statistico). Attivato in via sperimentale nel 2005, ha saputo in tre anni affermarsi come centro di sperimentazione all’avanguardia in Italia per diffondere il sapere civico.

Obiettivo del laboratorio è promuovere la diffusione delle pre-condizioni della partecipazione, affinché si realizzi una democrazia partecipativa effettivamente inclusiva e non d’èlite.

Chi lo ha realizzato
E’ stato ideato dall’Istituzione “Casalecchio delle culture” del Comune di Casalecchio di Reno in collaborazione con l’associazione “Micromacchina-comunicare la società”.

Come opera

  • promuove lo scambio di saperi, utilizzando anche le nuove tecnologie, tra chi si occupa della tematica della cittadinanza. Organizza dibattiti, seminari e discussioni in rete con accademici, professionisti, giornalisti, cittadini attivi, associazioni.
    In particolare si segnalano: i seminari “il know how della cittadinanza” (edizione 2006 ed edizione 2007), i dibattiti “media e cittadinanza” (edizione 2006 ed edizione 2007) e il citizen camp-il bar camp sulle nuove tecnologie per la promozione della cultura della cittadinanza (si tratta di una modalità di confronto interattiva e informale che sfrutta le nuove tecnologie che a Casalecchio è stata sperimentata per la prima volta in Italia da una Pubblica Amministrazione).
  •  

  • organizza sperimentazioni sul campo, con percorsi culturali tesi a promuovere tra i cittadini, e i giovani in primis, la consapevolezza di quanto sia importante un loro maggiore coinvolgimento nella vita pubblica cittadina.
    In particolare si segnalano: l’esperimento di democrazia elettronica per i giovani “Non è un logo comune” che tramite l’e-vote sono stati chiamati a far sentire la loro voce sul Centro Giovanile e il laboratorio “prove tecniche di democrazia” per gli studenti delle scuole superiori di Casalecchio che con l’apporto di esperti hanno discusso della tematica della cittadinanza (art 2 e 21 della Costituzione).
  •  

  • promuove un premio nazionale dedicato alla cultura della cittadinanza a cadenza biennale. Si tratta di una pubblica raccolta di buone prassi che abbiano contribuito a diffondere nel nostro Paese il sapere civico e la consapevolezza del bene pubblico nei seguenti campi: accademico, pubblica amministrazione, associazionismo, media. Una giuria composta da docenti universitari e professionisti di fama nazionale valuta le buone prassi segnalate premia i più significativi progetti di cittadinanza attiva.
  •  

  • coordina un blog collettivo tematico dedicato alla cultura della cittadinanza. Si tratta di una sorta di bloc-notes condiviso dove si possono appuntare spunti di riflessione, segnalare progetti, inserire resoconti di eventi o iniziative, linkare contributi e perché no ideare in maniera collaborativa anche iniziative o analisi in un circolo virtuoso tra studi teorici ed esperienze sul campo.
    Alla community hanno già aderito accademici di numerose università italiane, giornalisti delle principali testate nazionali e cittadini attivi delle maggiori città italiane.

Sul sito del laboratorio è stato archiviato tutto il materiale prodotto nelle varie iniziative.

Uno dei temi centrali affrontati dal laboratorio è il ruolo della comunicazione.
Il diritto di cittadinanza è infatti strettamente legato al diritto di comunicazione e di informazione – intesa nelle sue tre accezioni di diritto di informare, di informarsi e di essere informati – in quanto è possibile generare una partecipazione consapevole e reale alle decisioni che riguardano il bene comune solo se i cittadini sono informati, sono messi nelle condizioni di comunicare con l’Amministrazione Pubblica e percepiscono l’importanza di instaurare un dialogo costruttivo con le istituzioni. Grande attenzione è rivolta inoltre all’individuazione e alla sperimentazione di innovative modalità per far comprendere ai cittadini, ai giovani in primis, l’importanza di darsi da fare per la propria comunità.

I patrocini e riconoscimenti
Il progetto ha ottenuto nelle diverse edizioni la MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA e i seguenti patrocini: REGIONE EMILIA ROMAGNA, PROVINCIA DI BOLOGNA, MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, UNIBO CULTURA.
Per l’edizione 2008 ha ricevuto L’ADESIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA e il patrocinio dell’ORDINE DEI GIONALISTI DELL’EMILIA ROMAGNA e della FEDERAZIONE NAZIONALE STAMPA ITALIANA

E’ stato scelto inoltre dalla Municipalità di Barcellona (Catalogna-Spagna) quale esempio di best practice europea di cittadinanza attiva e presentato all’interno del convegno “Le politiche attivate dalle Pubbliche Amministrazioni per stimolare il senso civico tra i cittadini” svoltosi nel maggio 2007 a Barcellona.

Un pensiero su “Laboratori culturali: la Città dei Cittadini

  1. Pingback: “La città dei cittadini” a “Conversazioni d’Europa” | Micromacchina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...